Dopo qualche settimana, guarito dalla scabbia, dai pidocchi, dalle cimici e, superati i postumi dell’operazione alle unghie dei piedi (dopo che me le estirparono nel carcere di Tetouan, mi ricrebbero incarnite, dovetti essere operato in Italia), il tutto dovuto alle dure condizioni del carcere di Tetouan, volli capire cosa era accaduto. Tornai a Roma, al Ministero della Marina, Maripers, Divisione 1 ed altri Uffici. Riuscii a farmi aiutare dicendo che si trattava di ricostruzione di carriera a fini pensionistici, diedi i miei dati ed il numero di matricola. Alla fine di una accurata ricerca risultavo congedato di Leva il 14/12/ 1973 con il grado Comune di I° classe !?. Ero un Ufficiale di Gladio ... l'ultimo grado da me ricoperto è stato quello di Centurione che, per me, appartenente alla Marina, equivaleva a Comandante di Vascello ... non risultava più niente!!!

CANCELLATO ! Cancellato tutto, cancellati tutti, come bestie da macello, carne da cannone!

(Crocefixio Gladiatorium)

Non mi ero mai sentito così. Non sapevo più che fare. Ci pensò il Guardia Marina che mi aveva aiutato a "ricostruire la mia carriera". Viste tutte le "menzogne" che gli avevo raccontato, aveva chiamato i Carabinieri. Andai via prima che arrivassero ... che avrei potuto raccontare?. Tornai a casa, tentai anche di rintracciare qualcuno ma chi? ... come?. Quelli che avevo conosciuto personalmente li avevo anche visti morire e della mia Centuria, la II° Lupi, ero rimasto solo. Della I° Centuria Aquile non avevo saputo più nulla dai tempi dell’offensiva del Tet in Vietnam. Era una Centuria composta di Aviatori, elicotteristi, paracadutisti e simili. Sapevo, per averlo sentito dire su quell’aereo, che avrebbero proseguito il volo verso la catena dell’Annam, si sarebbero dovuti paracadutare a circa 100 Km a Nord Est di Saigon e sabotare strade e ponti, esattamente come noi. Ma non ne seppi più nulla da allora. Anche la base di Poglina, ad Alghero, era stata chiusa, ma io, poi, non ci sono nemmeno mai entrato. Pensai che, se ci fossi andato, avrebbero chiamato i Carabinieri anche lì. Da allora sentii spesso parlare di Gladio come di una associazione a delinquere con finalità di Terrorismo, composta di neo-fascisti. Io, invece, di fascisti tra i miei commilitoni non ne ho mai conosciuti e mi chiedevo di chi parlassero tutti!. Ripresi a fare il mio lavoro di "copertura", fortuna che avevo quello!. Del Denaro che mi veniva "investito in Titoli di Stato a Lungo Termine", fin dal 1973/74, naturalmente, non ne seppi più nulla !

Quell'anno seppi anche di un bombardamento Americano su Tripoli, dovuto alle intimidazioni di terrorismo che il Colonnello Libico continuava a fare (adesso ha smesso!) e che, un migliaio di giovani Ufficiali Libici erano stati fucilati, per ordine di Gheddafi, perchè stavano organizzando un colpo di stato contro il suo Regime. Sono cose che leggevo sulla stampa e già vi ho detto che attendibilità gli do ormai! Tuttavia pensai lo stesso a "Baffo grigio" ed a tutti quei ragazzi a Tripoli ... mi augurai che non fossero notizie vere, ...anche perchè a nessuno sembrava importare un gran che!

Mi occupai anche di una cooperativa edilizia. Volevamo farci una casa con mia moglie, ma in Italia, se non ci si mette in cooperativa non si trova nemmeno un palmo di terra dove fare una baracca. Le vigliaccate che ho subito dalle Autorità Italiane anche in merito a quella vicenda, sono oggetto di ulteriore ricorso alla Commissione Europea per i Diritti dell’Uomo, Registrate al Ricorso n.31230/96 Procedura III°, le potrete conoscere "prossimamente quì !" non appena la Commissione toglierà il riserbo su quegli Atti. Ma vi posso anticipare che, sulla base di falsificazioni di prove, ottenute attraverso fotomontaggi ed un numero incredibile, quanto evidente, di false Testimonianze, fui condannato da simili "Loro" Autorità Giudiziarie Italiane a sei mesi di reclusione e spogliato di ogni avere ! ! !. (Ciò anche in violazione di tutti i miei Diritti Processuali di cui all’Art.523/5 del C.p.p. "violazioni a pena di nullità!"). Potete già da subito, però, farvene un idea leggendo la memoria difensiva corredata dei documenti, che provavano l'uso di falsificazioni di fotocopie e di false testimonianze da parte di chi mi accusò e derubò nel 1991, approfittando di quel "provvidenziale arresto!" cliccando su: Memoria 5-11-94 per leggere i documenti citati dovrete aspettare che io mi sia attrezzato di scanner, vedrete che razza di porcheria sono "certi Processi" in Italia!. Ma circa la veridicità di quanto affermo, state tranquilli, io non mento ... non sono mica un giornalista!!!

Quest'altro Processo vergognoso, mi ha visto condannato sulla base di falsità documentali e testimoniali, come ho ampiamente dimostrato in Appello, dove il 10 Febbraio ’97 sono stato assolto perché il fatto non sussiste ... DOPO SEI ANNI ! ! !. Non appena potrò disporre di uno scanner, come detto, potrete leggere tutti quegli Atti in questo web, vi renderete così conto in che mani siete tutti ! in che mani è l’Italia ! ! !. Dopo sei anni la corte d’Appello mi ha assolto : perché il fatto non sussiste !. Ma il nostro denaro, sottrattoci dalla cooperativa edilizia con l’inganno ... non ci è stato ancora restituito !. C'è stato un Ricorso in Cassazione, da parte della Cooperativa e della Procura Generale, che aveva il solo scopo di permettere ai delinquenti di avere il tempo di correre da un Notaio e spartirsi i miei beni prima che io chiedessi il sequestro ... esattamente ciò che hanno fatto grazie a simili complicità!. Una vergogna dietro l’altra, si comportano come una vera banda di predoni. E, per quanto mi riguarda, ... lo sono!

 

Torna a: The Real History of Gladio.

Vai a: Morte del Generale Manuel Ochoa "Silverado".